Select Page

Taumaturgia Sielanica | Taumaturgia Sielanica – Via del Mondo dell’ombra

I Telyav, a scelta, apprendono una delle Vie Sielaniche come Via Taumaturgica Primaria; anche gli altri Tremere possono impararle, avendo uno di loro come maestro. I membri di altri Clan possono apprendere questo tipo di Taumaturgia, salvo che essi già conoscano la forma classica della Disciplina e riescano a convincere un Telyavelic Tremere ad insegnargliela. La Taumaturgia Sielanica scomparirà con l’estinzione della Linea di Sangue dei Telyav; con la rinascita del paganesimo nella Lituania del 20° secolo, alcuni Cainiti tenteranno di riscoprire i perduti principi della Taumaturgia Sielanica, basandosi su documenti incompleti e sommari. Utilizzando il potere della “Siela”, o spirito animistico latente nella terra, così come nelle rocce, nelle piante o negli animali, i Tremere della Lituania hanno ideato una Taumaturgia che permette loro di acquisire gli aspetti (ed in alcuni casi le forme) di oggetti viventi od inanimati. Basate su pratiche shamaniche, le sue Vie combinano elementi tipici della magia legata alla natura come di quella prettamente spiritica. Alcuni Tremere al di fuori della Lituania ritengono che questo tipo di Taumaturgia sia una derivazione della “Stregoneria Koldunica”, dominio degli Tzimisce, e guardano chi pratica la Taumaturgia Sielanica con sospetto e diffidenza.

Info
Grazie alla creazione di quest’Arte, i Telyav sono susciti ad attraversare il confine tra la vita e la morte, usando i loro corpi come canali per contattare il Mondo dei Defunti. Oltre a ciò, raggiunti i livelli più avanzati di questa Via, allo stregone è consentito di toccare l’essenza stessa di Telyavel (vedi Rituali Sielanici). Questa Via scomparirà con l’estinzione della Linea di Sangue Telyavelica, sebbene circolino voci che sia stata reinserita come parte della Taumaturgia Nera e delle altre Discipline Infernali (maggiori informazioni sono rintracciabili nel Dark Ages Companion).

    Lv1
Vedere il Morto
Descrizione:
Il Maestro Sielanico è in grado di vedere i fantasmi dei morti che infestano l’area sulla quale focalizza la propria attenzione; oltre a ciò, egli può determinare i comportamenti generali di questi fantasmi. I parenti di una persona recentemente scomparsa spesso cercano il locale shamano per chiedergli se l’anima del defunto sembri in pace o se sia necessario propiziarsela in qualche modo.

    Lv2
 Scacciare il Morto Senza Pace
Descrizione:
Grazie a questo potere, il Maestro Sielanico può bandire da un’area prestabilita i fantasmi ostili, così come la casa di un parente del defunto senza pace. In alcuni casi, il bando è solo temporaneo o dipende dall’esecuzione di un qualche compito inteso a soddisfare l’anima inquieta.
Sistema:
Il vampiro deve per prima cosa localizzare il morto senza pace (attraverso l’uso di “Vedere il Morto”). Il suo giocatore poi spende un Punto Sangue e tira sulla Forza di Volontà del personaggio. Il numero di successi ottenuto determina la quantità di ore per cui il fantasma scacciato resterà lontano dal luogo designato (una casa, un bosco, ecc..). Il Telyav può stabilire se è necessario intraprendere alcune determinate azioni per rendere la cacciata del fantasma definitiva, attraverso un secondo tiro di Forza di Volontà (difficoltà 8); un solo successo e sufficiente al Cainita per domandare al fantasma cosa dev’essere fatto per soddisfarlo.

    Lv3
Dominare il Morto Recente
Descrizione:
Il Maestro Sielanico può obbligare un qualsiasi fantasma che è in grado di vedere ad obbedirgli. Tramite questo potere, il Telyav può ricevere risposte a domande entro il reame di consapevolezza dell’anima defunta o richiedere a quest’ultima di portare un messaggio a qualcun’altro. Altri semplici incarichi rientrano nei parametri di questa abilità, sebbene il Cainita non possa convocare il fantasma per adempiere a qualsiasi incarico che richieda una forma corporea per essere eseguito.
Sistema:
Il vampiro deve per prima cosa utilizzare “Vedere il Morto” per localizzare il fantasma desiderato. Poi effettua un tiro contrastato di Forza di Volontà contro quest’ultimo (la maggior parte dei Morti senza Pace ha 5 in Forza di Volontà). Per ogni successo in più, rispetto a quelli del fantasma, che il Telyav otterrà, l’anima inquieta risponderà ad una domanda od eseguirà una azione a richiesta del Maestro Sielanico.

    Lv4
Armata d’Anime
Descrizione:
Il Maestro Sielanico ricorre a questo potere per radunare un’armata spettrale che agisca in sua difesa o per lanciare avvertimenti ai suoi nemici. Questi fantasmi appaiono come evanescenti immagini di guerrieri da lungo tempo scomparsi. Sebbene tali sconquassate apparizioni non possano materializzarsi del tutto nel mondo fisico, esse possono ricorrere ai loro poteri per scagliare oggetti o terrorizzare degli aggressori.
Sistema:
Questa abilità costa due Punti Sangue e richiede un tiro di Forza di Volontà (difficoltà 7). Il numero di successi determina quanti fantasmi (gusci dei morti senza volontà, chiamati Droni) il Cainita può evocare. I fantasmi ritornano al loro riposo alla fine della notte nella quale sono stati convocati.

    Lv5
Percorrere il Sentiero delle Ombre
Descrizione:
Raggiunto questo livello il Maestro Sielanico può fisicamente attraversare la barriera tra il mondo dei vivi e quello dei morti ed entrare nell’Aldilà (o Terre delle Ombre) per un breve lasso di tempo. Mentre si trova in questo oscuro ed arido reame, egli apparirà ai suoi abitanti come un fantasma particolarmente solido. Egli può interagire con i fantasmi liberamente mentre si trova nel loro reame, sebbene non abbia alcun controllo sulla maniera in cui quest’ultimi lo terranno in considerazione. Ogni combattimento che potrebbe derivarne causerà danni reali sia al stregone che al suo spettrale nemico. I Maestri Sielanici che svolgono l’incarico di shamani o sacerdoti delle volte utilizzano questa abilità per trasportare i mortali nell’Aldilà come parte di un rituale d’iniziazione shamanica.
Sistema:
Questo potere costa tre Punti Sangue e due Punti di Forza di Volontà, e richiede un tiro di Forza di Volontà con difficoltà 8. Un solo successo permette al Telyav di penetrare il “Sudario” ed entrare nell’Aldilà. Tre successi lo metteranno in grado di portare un’altra persona con sé. Lo stregone può rimanere nella Terra delle Ombre finchè l’alba non lo costringe ad abbandonarla, sinchè non se ne và di sua spontanea iniziativa, oppure ne venga cacciato dai suoi abitanti. Questa abilità non consente di viaggiare nei meandri più profondi dell’Aldilà.