Select Page

Taumaturgia Sielanica | Taumaturgia Sielanica – Via del Sangue del Mondo

I Telyav, a scelta, apprendono una delle Vie Sielaniche come Via Taumaturgica Primaria; anche gli altri Tremere possono impararle, avendo uno di loro come maestro. I membri di altri Clan possono apprendere questo tipo di Taumaturgia, salvo che essi già conoscano la forma classica della Disciplina e riescano a convincere un Telyavelic Tremere ad insegnargliela. La Taumaturgia Sielanica scomparirà con l’estinzione della Linea di Sangue dei Telyav; con la rinascita del paganesimo nella Lituania del 20° secolo, alcuni Cainiti tenteranno di riscoprire i perduti principi della Taumaturgia Sielanica, basandosi su documenti incompleti e sommari. Utilizzando il potere della “Siela”, o spirito animistico latente nella terra, così come nelle rocce, nelle piante o negli animali, i Tremere della Lituania hanno ideato una Taumaturgia che permette loro di acquisire gli aspetti (ed in alcuni casi le forme) di oggetti viventi od inanimati. Basate su pratiche shamaniche, le sue Vie combinano elementi tipici della magia legata alla natura come di quella prettamente spiritica. Alcuni Tremere al di fuori della Lituania ritengono che questo tipo di Taumaturgia sia una derivazione della “Stregoneria Koldunica”, dominio degli Tzimisce, e guardano chi pratica la Taumaturgia Sielanica con sospetto e diffidenza.

Info
Questa Via permette ad un Maestro Sielanico di diventare parte del mondo naturale che lo circonda, ottenendo alcune delle abilità inerenti la terra, gli alberi, le rocce ed ogni forma del terreno con il quale egli sia entrato in mistica sintonia. Mentre la maggior parte dei suoi praticanti la usano regolarmente all’interno dei loro territori di residenza, un semplice rituale (vedi Rituali Sielanici) mette in grado il personaggio di entrare in “contatto” con qualsiasi territorio a condizione che abbia il tempo sufficiente per praticare l’incantesimo. La Via in alcune occasioni richiede che il vampiro ingerisca alcune misture piuttosto rivoltanti composte dalla propria Vitae, mista con sangue d’animale, terriccio, foglie ed erba. Resta un mistero (particolarmente per quelli esterni alla cerchia dei Telyav) come gli utilizzatori di questa Via possano bere queste miscele senza rimetterle all’istante. Alcuni Pastori ritengono che lo studio della Taumaturgia Sielanica prepara un’individuo a tale necessità, mentre altri sostengono che avvenga una sorta di transubstanziazione, così come si dice accada al pane ed al vino durante la Santa Messa. Qualsiasi sia la ragione, i Telyav continuano ad ingurgitarle ed a praticare la loro magia senza difficoltà.

   Lv1
Occhi della Terra
Descrizione:
Il Vampiro “vede” qualsiasi cosa si stia avvicinando entro una quindicina di chilometri dal suo rifugio (o luogo sacro) utilizzando gli spiriti dell’erba, come quelli delle altre piante, degli alberi, delle rocce o degli animali dei dintorni. Così, un Telyavelic Tremere che risieda all’interno della sua Cappella, può sapere all’istante dell’arrivo di qualcuno, siano essi i suoi adoratori oppure degli stranieri. In aggiunta, egli può anche vedere ciò che accade all’interno del raggio d’azione del potere. Tali visioni, tuttavia, non gli giungono in maniera chiara: egli non percepirà alcun suono e, a meno che il Telyav non sappia leggere le labbra, non non avrà alcuna informazione su ciò che è stato detto nella zona che sta spiando. Inoltre, se il Maestro Sielanico vuole seguire gli spostamenti di una particolare persona mentre questa sta viaggiando, e vuol farlo per più di una notte, egli deve trovarla nuovamente dopo che ha rotto il contatto (per dormire, oppure per compiere una qualsiasi altra azione, ad esempio).
Sistema:
Il vampiro ingerisce un infuso a base dalla propria Vitae mescolata con terreno, germogli d’erba, foglie, pellicce d’animale e piume d’uccello (sostituibili con il sangue di queste creature). Il numero di successi ottenuti in un tiro di Forza di Volontà determina la durata della successiva “visione terrena”.
1 Successo 1 turno
2 Successi 1 ora
3 Successi 1 notte
4 Successi 1 settimana
5 Successi 1 mese

    Lv2
Radici del Potere
Descrizione:
Questa abilità mette in grado il Maestro Sielanico di attingere al potere che giacie nella terra stessa per aumentare le proprie capacità fisiche, almeno per tutto il tempo in cui resta a contatto diretto col terreno.
Sistema:
Il vampiro fa fuoriuscire un Punto Sangue attraverso dei tagli effettuati sulle piante dei piedi e lascia che esso venga assorbito dal nudo terreno. Il numero di successi che verrà poi ottenuto in un tiro di Forza di Volontà determinerà quanti punti il Maestro della Taumaturgia Sielanica può aggiungere ai suoi Attributi Fisici; nessun singolo Attributo può in ogni caso essere aumentato oltre il quinto livello. Ad esempio, tre successi permettono al personaggio di aggiungere un punto alla Forza, uno alla Destrezza ed un’altro alla Costituzione; oppure tutti e tre possono essere dati ad un unico Attributo, od ancora due ad uno ed il rimanente ad un altro. La durata di questo potere è una scena, ed i suoi effetti coprono un’area di approssimativamente 2 metri intorno all’originale posizione del Cainita (ovvero dove il vampiro ha per la prima volta toccato il suolo a piedi nudi).

    Lv3
 Albero di Protezione
Descrizione:
I Maestri Sielanici utilizzano questa abilità per trovare rifugio all’interno del legno di un albero vivo. Grazie a ciò, un Cainita è in grado di racchiudere il proprio corpo dentro qualsiasi tronco che cresca all’interno del territorio con cui è misticamente connesso e, in questo modo, può nascondere la sua presenza a qualunque nemico. La sua Aura è fusa con quella dell’albero in tale modo, che la difficoltà per scoprire la sua presenza tramite “Percezione dell’Aura” è aumentata di due. Il personaggio può usare qualsiasi Disciplina e capacità che non dipendano da una sua azione fisica; inoltre, sebbene il vampiro possa “vedere” ciò che lo circonda, egli non può avere un contatto oculare con una specifica creatura, così ogni potere che richieda l’incontro con lo sguardo di una vittima non funziona. Il vampiro potrebbe decidere di entrare in un albero anche per sfuggire l’arrivo dell’alba, dunque egli resterà protetto tanto a lungo quanto rimarrà al suo interno. Se l’albero viene abbattuto, il Cainita subirà cinque Livelli di Danno Letale e sarà espulso all’istante; se invece all’albero viene dato fuoco, i danni saranno sempre cinque, ma Aggravati.
Sistema:
Il Maestro Sielanico deve bere una mistura composta di sangue e linfa d’albero prima che il giocatore spenda un Punto Sangue e faccia un tiro di Forza di Volontà. Un solo successo gli peretterà di rimanere all’interno dell’albero per un turno mentre due successi estendono la durata per un’intera scena; tre o più invece consentiranno al Telyav di mantenere la sua posizione sino a 24 ore. Quando il tempo limite scade, l’albero espellerà il vampiro.

    Lv4
Sembianze della Bestia
Descrizione:
Questo potere dona al Maestro Sielanico la capacità d’assumere l’aspetto di qualsiasi animale esista all’interno del suo dominio e, in alcuni casi, anche di trasformasi da un animale ad un altro. Il vampiro ottiene tutti gli Attributi Fisici e le Abilità della creatura prescelta sebbene, qualunque forma assuma, egli manterrà la propria natura non-morta. Mentre è trasformato, il Telyav può ricorrere a qualsiasi Disciplina mentale egli possieda, così come a qualunque altro potere che il Narratore ritenga ragionevole far utilizzare entro i limiti della della forma scelta. Questa abilità dura dal sorgere di una luna allo spuntare di quella successiva.
Sistema:
Il Cainita mischia il proprio sangue con quello di un animale e lo beve, poi spende tre Punti Sangue per attivare il potere. Ogni successo in un tiro di Forza di Volontà (difficoltà 7) garantisce al personaggio la capacità di trasformarsi in un animale. Così, tre successi gli permetteranno di assumere, ad esempio, l’aspetto di un daino per fuggire velocemente, poi trasformarsi in un pesce per nascondersi e muoversi con più facilità sotto l’acqua ed, infine, prendere la forma di un uccello per volarsene in salvo.

    Lv5
 Sembianze della Bestia
Descrizione:
Questo potere dona al Maestro Sielanico la capacità d’assumere l’aspetto di qualsiasi animale esista all’interno del suo dominio e, in alcuni casi, anche di trasformasi da un animale ad un altro. Il vampiro ottiene tutti gli Attributi Fisici e le Abilità della creatura prescelta sebbene, qualunque forma assuma, egli manterrà la propria natura non-morta. Mentre è trasformato, il Telyav può ricorrere a qualsiasi Disciplina mentale egli possieda, così come a qualunque altro potere che il Narratore ritenga ragionevole far utilizzare entro i limiti della della forma scelta. Questa abilità dura dal sorgere di una luna allo spuntare di quella successiva.
Sistema:
Il Cainita mischia il proprio sangue con quello di un animale e lo beve, poi spende tre Punti Sangue per attivare il potere. Ogni successo in un tiro di Forza di Volontà (difficoltà 7) garantisce al personaggio la capacità di trasformarsi in un animale. Così, tre successi gli permetteranno di assumere, ad esempio, l’aspetto di un daino per fuggire velocemente, poi trasformarsi in un pesce per nascondersi e muoversi con più facilità sotto l’acqua ed, infine, prendere la forma di un uccello per volarsene in salvo.